ELEZIONI ODCEC BOLOGNA – MANDATO 2021-2025

11 E 12 OTTOBRE 2021

L’ODCEC Bologna ha optato per il voto da remoto. Poiché il regolamento elettorale non ammette sistemi misti di votazione, non sarà possibile votare in presenza, ossia presso la sede dell’Ordine.

Condividiamo il link al video informativo sul voto elettronico preparato da CNDCEC: https://bit.ly/3CzwsQE

Per darci il tuo consenso, seleziona

LISTA 2
CONDIVIDERE PER CRESCERE
PRESIDENTE ENRICA PIACQUADDIO

e/o

i nominativi prescelti per attribuire le preferenze ai candidati, in numero non superiore ai Consiglieri da eleggere –– si possono indicare fino a 14 preferenze con massimo 8 preferenze per il medesimo genere.

Articolo 12 – Espressione del voto

1. Nel caso in cui risulti votata la sola lista, in assenza di preferenze espresse, si considera espressa preferenza per ciascuno dei candidati presenti in lista, seguendo l’ordine di lista, fino al numero massimo dei Consiglieri da eleggere, escluso il Presidente.

2. In aggiunta al voto di lista, è data facoltà di esprimere, nell’ambito della stessa lista, un numero di preferenze non superiore a quello dei componenti da eleggere, escluso il Presidente. Non possono essere espresse preferenze per candidati del medesimo genere in numero superiore a tre quinti, arrotondati secondo le generali regole matematiche, del totale delle preferenze da esprimere, come indicato nella tabella che segue. Il mancato rispetto della previsione di cui al precedente periodo comporta la nullità di tutte le preferenze espresse, ferma restando la validità del voto di lista.

3. L’espressione di una singola preferenza determina l’assegnazione del voto alla lista alla quale appartiene il candidato votato. Se per una stessa lista viene indicato un numero inferiore di preferenze rispetto ai Consiglieri da eleggere, il voto viene attribuito alle preferenze espresse e alla lista cui appartengono i candidati votati.

4. Se per una stessa lista viene indicato un numero maggiore di preferenze rispetto ai Consiglieri da eleggere, il voto viene attribuito alla lista mentre tutte le preferenze si considerano non apposte.

5. In caso di preferenze espresse su più liste il voto non si considera valido e la scheda è nulla.

6. Le schede bianche e nulle sono computate nel quorum di validità dell’Assemblea.

7. Non è ammesso il voto per delega.